Il Sangue è costituito da una parte liquida denominata plasma e da cellule: circa 5 milioni di globuli rossi, 700.000 globuli bianchi, 300.000 piastrine per ogni millimetro cubo. Ogni cellula ha la sua funzione, i globuli rossi trasportano l’ossigeno dai polmoni ai tessuti, e l’anidride carbonica dai tessuti ai polmoni. L’ossigeno e l’anidride carbonica si legano all’emoglobina, una componente dei globuli rossi, che viene dosata quando si esegue l’Emocromo. I globuli bianchi o leucociti sono cellule con funzione di difesa immunitaria, si differenziano in diverse sottopopolazioni che vengono misurate in percentuali. Le piastrine (o trombociti) sono frammenti cellulari con funzione di emostasi e sono coinvolte nei meccanismi della coagulazione del sangue. Sono in grado di legarsi alla parete dei vasi sanguigni quando questi sono lesionati, per evitare la perdita di sangue.

Emocromo

Globuli rossi, riportati anche come eritrociti o emazie o RBC (dall’inglese Red Blood Cells, cellule rosse del sangue) Il numero che appare, in milioni, è il numero di RBC per millilitro di sangue

Ematocrito (Ht-%): percentuale del volume del sangue occupato dai Globuli Rossi

Emoglobina (Hb-g/dL): dosaggio del contenuto totale dell’emoglobina espressi in grammi per decilitro di sangue

MCV: (Volume corpuscolare medio-fl) indice di dimensioni medio dei globuli rossi

MCH: (contenuto medio di emoglobina-pg) indice del contenuto medio dell’emoglobina nei globuli rossi

MCHC: (concentrazione cellulare media di emoglobina-g/dl) indice di contenuto medio dell’emoglobina dei globuli rossi

RDW: (indice di dispersione del volume dei globuli rossi-%) è un indice di variazione del volume dei globuli rossi che ruota intorno ad un valore medio. E’ una misura delle dimensioni delle cellule

Piastrine riportate anche come Plt (dall’inglese Platelet, piastrine) –  Il numero che appare è il numero di piastrine per millilitro di sangue Valori normali da 160000 a 240000)

Globuli bianchi, riportati anche come leucociti o WBC (dall’inglese white blood cells, cellule bianche del sangue). Il numero che appare, in migliaia, è il numero di WBC per millilitro di sangue

Linfociti (%): percentuale di globuli bianchi con diverse funzioni di attivazione di altre cellule del sistema immunitario, produzione di anticorpi, eliminazione di virus e cellule tumorali.

Neutrofili (%): percentuale di globuli bianchi con la funzione di fagocitosi (ingestione) di batteri e funghi

Eosinofili (%) percentuale di globuli bianchi con funzione di eliminazione di parassiti.

Macrofagi (%): percentuale dei globuli bianchi con la funzione di fagocitosi (capacità di eliminare altre cellule e detriti ingerendoli) ed attivazione di altre cellule immunitarie.

Monociti (%) percentuale di globuli bianchi con funzione di fagocitosi, si trovano principalmente nei tessuti.

Basofili (%) percentuale dei globuli bianchi con la funzione rilascio di istamina in corso di infiammazione per cause allergiche ed ipersensibilità

Una riduzione dei valori di emoglobina, numero di globuli rossi ed ematocrito indicano la presenza di un’anemia. La natura dell’anemia viene meglio inquadrata dagli indici di volume e concentrazione dell’emoglobina dei globuli rossi. I globuli rossi hanno una vita media di circa 120 giorni, alla fine dei quali vengono distrutti nella milza con un processo chiamato emocateresi.

Attraverso il flusso sanguigno l’ossigeno e le sostanze nutritive raggiungono tutte le cellule dell’organismo, e i prodotti destinati all’eliminazione raggiungono i siti in cui vengo distrutti o eliminati.

La circolazione del sangue

Il sangue circola nei vasi sanguigni, dove segue un percorso unidirezionale, spinto dalla pompa del cuore. I vasi vengono distinti in Arterie e Vene, in base alla direzione in cui trasportano il sangue: i vasi che trasportano il sangue ossigenato dal cuore ai tessuti sono chiamati Arterie, i vasi che trasportano il sangue non ossigenato ma ricco di anidride carbonica dai tessuti verso il cuore sono chiamati Vene. I vasi si ramificano per raggiungere tutte le cellule dei tessuti dividendosi in condotti di calibro decrescente prendendo il nome di arteriole, venule e capillari.

L’apparato cardiocircolatorio è un sistema a circuito chiuso in cui il sangue viene spinto dalla pompa del cuore, l’onda prodotta dalla sistole ventricolare (contrazione del ventricolo) che si espande a tutto l’albero arterioso.

Partendo dal cuore il sangue arterioso attraverso l’arteria più grande del nostro corpo, l’Aorta, raggiunge tutti gli organi e i tessuti. Il sangue refluo si raccoglie dalle vene della testa e del collo nella vena cava superiore, e dal resto del corpo nella vena cava inferiore e viene riversato nell’atrio destro del cuore. Questo appena descritto viene chiamato Grande Circolo. Il Piccolo Circolo consiste nel sistema di vasi che dal cuore portano il sangue ai polmoni e dai polmoni lo riportano al cuore.

Carica più articoli correlati
  • Influenza

    Influenza, consigli pratici per affrontare le patologie invernali …
  • La violenza domestica

    Numeri allarmanti Si stima che la violenza sia una causa di morte o disabilità per le donn…
  • Vaccini

    Cos’è? Il vaccino è costituito da microorganismo o di loro componenti in grado di stimolar…
Carica ancora in La tua salute

Leggi Anche

Influenza

Influenza, consigli pratici per affrontare le patologie invernali …